Dalle tavole parigine, nel 1888, Giuseppe Verdi portò in Italia il caco e lo coltivò nella sua tenuta agricola.

Palazzo Luraschi

Percorrere Corso Buenos Aires, di fretta come sempre, e scorgere il portone di Casa Luraschi magicamente aperto. Il gentilissimo custode, che ancora ringraziamo, ci fa cenno di entrare ad ammirare il cortile: è abituato ai curiosi, ci dice. Forse però qualcuno ancora non conosce questo edificio, Palazzo Luraschi, chiamato anche “Casa dei Promessi Sposi. Ecco allora qualche dato interessante.

Il palazzo sorge all’inizio di corso Buenos Aires, costruito da Ferdinando Luraschi nel 1887. Su quel terreno, prima, c’era il cosiddetto Lazzaretto. Per chi non lo sa: il Lazzaretto era il luogo che fino all’ultima epidemia di peste, quella più celebre del 1629 narrata dal Manzoni, era servito a isolare gli ammalati. 

Oltre alla bellezza, Palazzo Luraschi ha tante curiosità che lo rendono ancora più interessante. Vi diamo qualche numero:

4 : La struttura è sostenuta in parte da quattro colonne provenienti dal Lazzaretto, visibili nel cortile. 
6 : E’ stato il primo edificio di fine ‘800 alto sei piani, violando la servitù del Resegone, normativa che limitava a due/tre piani l’altezza dei palazzi al fine di non deturpare il panorama e consentendo la vista delle montagne lombarde. 
12: Decorano il cortile ben dodici medaglioni in cotto rappresentanti i personaggi dei Promessi Sposi perfettamente riconoscibili. 

Ancora una chicca.
Palazzo Luraschi destinò il piano terra a esercizi commerciali e fu proprio in questo palazzo che fino agli anni ’40 del Novecento brillò l’insegna del Puntigam, il ristorante alla moda, frequentatissimo soprattutto negli anni ’20 dove si cenava ascoltando l’orchestra per poi magari chiudere la serata in uno dei tanti teatri della zona. Porta Orientale (ora Porta Venezia) era il fulcro della movida meneghina. 

Palazzo Luraschi si trova a Milano in corso Buenos Aires 1. Inizialmente la via si chiamava  Corso Loreto. Nel 1906 in occasione dell’Esposizione Universale fu rinominata come Corso Buenos Aires


Divina Milano Tutti i diritti riservati 2020 - Powered by Sofonisba - Privacy Policy - Cookie Policy